Google presenta il suo sistema di navigazione “turnbyturn”

gmap-nav-rm-eng-dnp
Era nell’aria da tempo ma fino ad oggi non ufficiale, Google, lo sappiamo, sta migliorando sotto moltissimi aspetti il servizio Maps ed era un passo pressochè ovvio quello dell’introduzione di un sistema di navigazione assistito prima o poi. L’azienda di Mountain View ha aspettato Android 2.0 per presentare questa feature inserendola all’iterno dell’ultima versione di Google Maps (che speriamo arrivi anche su Cupcake e Donut) usando il supporto “Layers” descritto qualche tempo fa.

Nel video che segue il capo dell’enineering Vic Gundotra presenta il prodotto mostrando molte interessanti feature tra cui il riconoscimento vocale, la possibilità di inserire le immagini via satellite ed anche un integrazione con street view. Il telefono è evidentemente un Motorola Droid e questo conferma come avevamo ipotizzato quanto questo device sia legato a Google stessa di fatto sostituendo il G1 come developer phone di preferenza. Non vedo l’ora di poter provare il servizio anche per capire quanto effettivamente sia un limite la sua ovvia dipendenza da una costante (e performante) connessione dati.

Ecco il video:

Aggiornamento: la notizia è presente anche sul blog ufficiale di Google dove è apparso un altro video molto dettagliato che mostra il servizio e le sue varie potenzialità nel dettaglio. Oltre ai controlli vocali già visti prima il sistema di navigazione di Mountain View integrerà tutte quelle funzioni tipiche di Google Maps come il traffico, places ed altro. Putroppo sarà disponibile per ora solo in USA e solo in Inglese ma non credo che dovremo aspettare molto per il lancio in Europa. Ovviamente il tutto sarà gratuito diventando quindi da subito un enorme problema per le aziende con i sistemi di navigazione ci vivono (TomTom, Garmin ed altri). Intanto guardatevi il video (e, loso, la maglietta “i’m here” è fantastica…):

Fonte: Engadget, GoogleMobileBlog