Il Droid (overclockato) vola a 1100Mhz, il Nexus sta a guardare…

Qualche tempo fa avevamo confrontato il Milestone con l’HTC Hero già dimostrando gli ottimi risultati dell’architettura Cortex rispetto al Qualcomm pur essendo i clock molto simili (attorno ai 500Mhz) tant’è che ai benchmark i valori ci erano parsi migliori anche all’Acer Liquid che ha ben 200Mhz in più (lo stesso Nexus dubito possa fare molto meglio). Beh, qualche giorno fa un utente di AllDroid è riuscito, modificando parti del kernel, ad overclockare la CPU del suo Droid portandolo addirittura a 1100Mhz (praticamente il doppio della velocità di base). Vediamo i risultati…

Giusto per avere una base di partenza, il Milestone, alla velocità normale, esegue il BenchmarkPI in circa 5 secondi, mentre a 1100Mhz ce ne mette 2.3, insomma meno della metà… La cosa più interessante è che, secondo l’autore, il terminale a 800Mhz è assolutamente stabile (e allo stesso tempo esegue il PI in 3 secondi e mezzo), quindi possiede uno spazio di manovra enorme che potrebbe non avere impatti eccessivi sulla batteria visto il controllo della cpu nei momenti di idle da parte del governor nel kernel. Sopra gli 800 si comincia a tentennare e oltre il Ghz il sistema mostra le prime problematiche pur essendo rimasto acceso a questa velocità meno di 5 minuti (il rischio è veramente quello di friggere tutto).

Chiaramente è quasi impossibile che questa modifica arrivi nei firmware ufficiali ma se un giorno vi sentirete limitati dalle prestazioni del vostro Motorola sappiate che cè molto da spremere prima di passare ad un nuovo telefono (a vostro rischio e pericolo ovviamente)…

[via]